Commenti su LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO INDICA L’AUMENTO NEL TEMPO DI TUMORI. COSA INTENDE FARE LA GIUNTA SERRACCHIANI? di giampaolo gottardo

salve, bisognerebbe approfittare per varare il concetto che ogni soggetto operante sul territorio deve non impattare sul contesto in modo negativo per la vita di tutti i soggetti viventi, ovvero deve provvedere a propri costi in modo diretto /indiretto per un provvedimento che porti la sua attivita’ di produzione a non inquinare; esempio una centrale elettrica deve essere corredata di un impianto aggiunto di smontaggio delle emissioni prodotte ovvero raccolta e passaggio ad un annesso impianto che smonta il CO2 per esempio ed tutti gli altri composti; la centrale potrebbe costare quasi il doppio: non importa (nella fattispecie diventerebbe di ottima comparazione con generazioni alternative tipo il fotovoltaico). Similmente per tutte le attivita’: chi ha per esempio una officina deve produrre ma ad impatto zero ecc. In Friuli siamo a statuto speciale e quindi variamo tale legge. Continua a leggere Commenti su LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO INDICA L’AUMENTO NEL TEMPO DI TUMORI. COSA INTENDE FARE LA GIUNTA SERRACCHIANI? di giampaolo gottardo

Commenti su LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO INDICA L’AUMENTO NEL TEMPO DI TUMORI. COSA INTENDE FARE LA GIUNTA SERRACCHIANI? di giampaolo gottardo

salve, bisognerebbe approfittare per varare il concetto che ogni soggetto operante sul territorio deve non impattare sul contesto in modo negativo per la vita di tutti i soggetti viventi, ovvero deve provvedere a propri costi in modo diretto /indiretto per un provvedimento non che porti la sua attivita’ di produzione a non inquinare; esempio una centrale elettrica deve essere corredata di un impianto aggiunto di smontaggio delle emissioni prodotte ovvero raccolta e passaggio ad un annesso impianto che smonta il CO2 per esempio ed tutti gli altri composti; la centrale potrebbe costare quasi il doppio richiedendo, non importa (nella fattispecie diventerebbe di ottima comparazione con generazioni alternative tipo il fotovoltaico). Similmente per tutte le attivita’: chi ha una officina deve produrre ma ad impatto zero ecc. In Friuli siamo a statuto speciale e quindi variamo tale legge. Continua a leggere Commenti su LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO INDICA L’AUMENTO NEL TEMPO DI TUMORI. COSA INTENDE FARE LA GIUNTA SERRACCHIANI? di giampaolo gottardo

Commenti su “Termovalorizzatori”: C’è chi dice che… di giampaolo gottardo

salve circa 4 anni fa il consorzio A&T 2000 di Codroipo aveva inoltrato in Regione una idea di trattamento rifiuti che tra l’altro per le parti al carbonio non semplicemente separabili che comunque avrebbero richiesto una riduzione veloce era stato presentata una ipotesi basata sulla gasificazione a 450 gradi centrigradi e quindi una combustione del gas in turbine piccole particolari a residuo in pratica zero ovvero provviste di separatori post combustione la quale venendo effettuata (gas) a temperatura costante rende lontana produzione di componenti rischiosi; i separatori sui residui combustione da cui la messa in bombole del CO2 ed in contenitoti compsti azotati e solforosi matura igredienti per i concimi; l’impianto di minima stazza per 20000 abitanti ovvero per isola ecologica al fine di rendere autosufficiente ogni singola municipalita’ / distretto di citta’; il fascicolo per approvazione e’ rimasto in regione; questo per dire che ce modo e modo di ridurre i residui inclusi i fanghi reflui. Continua a leggere Commenti su “Termovalorizzatori”: C’è chi dice che… di giampaolo gottardo

Commenti su “Termovalorizzatori”: C’è chi dice che… di giampaolo gottardo

salve circa 4 anni fa il consorzio A&T 2000 di Codroipo aveva inoltrato in Regione una idea di trattamento rifiuti che tra l’altro per le parti al carbonio non semplicemente separabili che comunque avrebbero richiesto una riduzione veloce era stato presentata una ipotesi basata sulla gasificazione a 450 gradi centrigradi e quindi una combustione del gas in turbine piccole particolari a residuo in pratica zero ovvero provviste di separatori post combustione la quale venendo effettuata (gas) a temperatura costante rende lontana produzione di componenti rischiosi; i separatori sui residui combustione da cui la messa in bombole del CO2 ed in contenitoti compsti azotati e solforosi matura igredienti per i concimi; l’impianto di minima stazza per 20000 abitanti ovvero per isola ecologica al fine di rendere autosufficiente ogni singola municipalita’ / distretto di citta’; il fascicolo per approvazione e’ rimasto in regione; questo per dire che ce modo e modo di ridurre i residui inclusi i fanghi reflui. Continua a leggere Commenti su “Termovalorizzatori”: C’è chi dice che… di giampaolo gottardo