Mangiamo veleno

mangiamoveleno.jpg

di Piernicola Pedicini, Efdd – Movimento 5 Stelle Europa.

Mangiamo veleno! L’industria alimentare abusa dei cosiddetti acidi grassi trans perché prolungano la durata di conservazione degli alimenti: si trovano nei biscotti, nelle torte confezionate, nei popcorn, nei crackers, nelle margarine e in molti altri prodotti. Cibi pieni di grassi trans vengono serviti nei catering e nei fast food. Un’elevata assunzione di questi grassi insaturi aggrava il rischio di sviluppare cardiopatie coronariche (ogni anno in Europa muoiono 660.000 persone a causa di queste patologie, ovvero circa il 14% della mortalità complessiva). Inoltre, la loro assunzione è associata a infertilità, endometriosi, calcoli biliari, morbo di Alzheimer, diabete, obesità e alcuni tipi di tumore.

Per noi la salute dei cittadini viene prima di tutto. Grazie al voto del gruppo Efdd – Movimento 5 Stelle, lo scorso 26 ottobre il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione con la quale si chiede alla Commissione europea di presentare entro due anni una proposta per introdurre un limite legale di grassi trans contenuti nei cibi. Oggi in Europa ogni Paese regolamenta il settore come vuole. In Austria, Danimarca, Lettonia e Ungheria si fa sul serio e da molti anni il limite è già in vigore. La maggior parte degli altri Stati membri (fra questi c’è l’Italia) adotta, invece, misure volontarie quali l’autoregolamentazione o raccomandazioni alimentari. Adesso, grazie al gruppo Efdd- Movimento 5 Stelle, si fa di più e meglio: il Parlamento europeo ha dettato le linee alla Commissione europea che adesso dovrà lavorare a una normativa in difesa della salute di tutti i cittadini europei (la salute non ha confini). Noi speriamo che venga istituito presto un limite legale a livello europeo per arrivare idealmente al divieto totale dei grassi trans. Inoltre, chiediamo che il contenuto di grassi trans venga segnalato nelle etichette così da aumentare la consapevolezza dei cittadini.

VIDEO. In Europa la nostra battaglia contro il cibo spazzatura è totale! Ascolta e condividi l’intervento di Piernicola Pedicini nella plenaria di Strasburgo.


“È scientificamente provato che l’assunzione di grassi trans aumenta il rischio cardiovascolare, l’obesità e il diabete. Quasi superfluo ricordare che queste tipologie di malattie non trasmissibili, costituiscono la principale causa di morte al mondo. Eppure gli acidi grassi trans si trovano negli oli parzialmente idrogenati di produzione industriale utilizzati nei biscotti, nelle torte, nei popcorn, nei crackers, nelle margarine e in molti altri prodotti da supermercato. Tutti cibi, insomma, che vengono mangiati principalmente dai bambini. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riportato che in Europa 1 bambino su 3 bambini tra i 6 e i 9 anni è obeso e che il 7% circa della spesa sanitaria europea è impiegata nella cura di patologie connesse all’obesità come il diabete, l’ipertensione arteriosa, le patologie cardiovascolari.

Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che chiede:

alla Commissione di introdurre un limite legale di contenuto di grassi trans per ridurne l’assunzione da parte dei cittadini dell’Unione Europea.
che l’industria alimentare sia obbligata ad adottare procedimenti di modificazione dei grassi che rispettino le norme sanitarie.
di mettere i consumatori in condizioni di fare scelte alimentari più consapevoli informandoli sui rischi per la salute dei prodotti che consumano.

OLIO DI PALMA
L’Efdd – Movimento 5 Stelle ha presentato un emendamento alla risoluzione invitando la Commissione europea a garantire che le politiche intese a limitare il tenore di grassi trans nei prodotti alimentari trasformati non incentivino i produttori alimentari ad aumentare la quantità di olio di palma nei cibi che confezionano. La produzione di olio di palma comporta elevati costi ambientali e sociali nonché gravi violazioni dei diritti umani. La maggioranza del Parlamento europeo ha bocciato questo emendamento. Perché?”

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Mangiamo veleno