Regole per la selezione dei candidati 5 Stelle per le comunali di Genova

genova2017.jpg

In questi giorni si è conclusa la raccolta delle candidature per le elezioni comunali di Genova per il 2017. Le regole per la selezione dei candidati sono spiegate in questo documento scaricabile qui: Metodo Genova. Nei prossimi giorni si terrano le graticole per i confronti tra i candidati sindaci e presidenti municipio e saranno organizzate dai portavoce Sergio Battelli e Alice Salvatore.

Le graticole si terranno presso la Sala Cap in Via Ariberto Albertazzi 3, Genova nei seguenti giorni:
– venerdì 17 febbraio h 21.00-23.00
– sabato 18 febbraio h 10.00.13.00
– venerdì 24 febbraio h 9.00-12.00 e h 21.00-23.00
Le possibili domande per le graticole saranno rese pubbliche e comunicate ai candidati prima dell’inizio dei confronti. Sarà possibile aggiungere domande a piacere da parte del pubblico.

Per raggiungere la soglia minima delle quote di genere in Consiglio Comunale saranno riaperte le candidature online a consigliere comunale con il MoVimento 5 Stelle a Genova per tutte le donne aventi diritto. Per completare le liste sono aperte nuovamente anche le candidature online per i Municipi di Genova. Tutti gli iscritti aventi diritto riceveranno una mail.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Regole per la selezione dei candidati 5 Stelle per le comunali di Genova

La Liguria frana e i partiti continuano a mentire – #IoDicoNo

ligurfa.jpg

di Alice Salvatore e Marco De Ferrari M5S, portavoce MoVimento 5 Stelle Regione Liguria

Ci risiamo. La Liguria torna a franare e, con essa, frana anche la vecchia politica che per anni ha ingannato i cittadini con grandi opere inutili, dannose e costose. E oggi la nostra regione si trova a fare di nuovo la conta dei danni, dall’entroterra imperiese completamente isolato alla val Bormida, dalle aree del pietrese all’albenganese, sino alla recente, drammatica, frana sul Fereggiano che ha costretto 200 genovesi ad abbandonare le proprie case. Proprio lì, a due passi dall’epicentro della drammatica alluvione del 2011. Sono passati cinque anni e nulla è cambiato.

Fa sorridere (se non ci fosse da piangere) sentire il sindaco Doria che, in odore di campagna elettorale, attacca la cementificazione selvaggia in atto a Genova negli ultimi decenni. Proprio lui che ha compartecipato alla nuova colata di cemento che sta martoriando la val Bisagno, vedi Bricoman, ex officina Guglielmetti, Area ex Boero e i nuovi posteggi interrati sotto il livello del fiume costruiti “a sua insaputa”.
In un documento del 2 marzo 2016 l’ISPRA dichiarava che il 100% dei comuni liguri è a rischio frane e dissesto.

Documento completamente ignorato da Toti e Doria, che oggi versano lacrime di coccodrillo. I vecchi politicanti non hanno imparato niente dal passato, come in quel film con Bill Murray in cui ogni giornata si ripeteva sempre identica alla precedente. E, una volta passata l’emergenza, si torna a costruire in zone rosse esondabili, in barba al buon senso e ad ogni piano di bacino. Le cosiddette grandi opere, come Gronda e Terzo Valico, hanno ad oggi un costo complessivo di 10 miliardi di euro: una somma che, da sola, sarebbe sufficiente a mettere definitivamente in sicurezza l’intera Liguria dal dissesto.

Altro che andare a toccare la Costituzione (con un pluripregiudicato condannato in primo grado per corruzione, come Verdini): qui c’è da mettere in sicurezza il territorio! Quei 300milioni di euro che ci costa questo referendum-vergogna sono preziosi per fare prevenzione e pianificazione per contrastare i fenomeni alluvionali e le frane. Non solo: il comma z del nuovo articolo 117 della schiforma toglierebbe definitivamente la possibilità ai territori e alle Regioni di opporsi a queste opere devastanti nel nome di un imprecisato “interesse nazionale” stabilito dall’uomo solo al comando, il premier padrone.

Con il NO possiamo fermare queste grandi opere e indirizzare i miliardi per mettere concretamente in sicurezza il nostro territorio.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere La Liguria frana e i partiti continuano a mentire – #IoDicoNo

Liguria in marcia contro la Schiforma

di Alice Salvatore, M5s Liguria

La Liguria è in fermento! Stiamo per partire con la marcia per la Costituzione: attraverseremo a piedi tutta la costa ligure, da Ventimiglia alla Spezia, in 9 giorni di marcia!! Questo venerdì 30 settembre faremo una festa 5 Stelle di autofinanziamento: un apericena sul mare in Corsitalia a Genova (presso lo Sporting-Sys in Lungomare Lombardo 27), dalle 19.00 alle 22.30, per rifocillarci prima della partenza.

La marcia inizierà sabato 1 ottobre e terminerà domenica 9 ottobre. Ad ogni tappa, la sera, ci raggiungeranno costituzionalisti e portavoce nazionali ed europei (qualcuno parteciperà anche alla camminata!!), per tante agorà dove racconteremo le ragioni del no alla schiforma Renzi-Boschi-Verdini. Siete pronti!? Qui sotto le tappe nel dettaglio, potete raggiungerci quando volete e accompagnarci per un tratto: fare una o più tappe con noi o raggiungerci direttamente alle soste e alle agorà per stare tutti insieme! Passiamo parola e coinvolgiamo tutta la cittadinanza!
Potrai seguire ogni nostro spostamento da qui.

EVENTO FB PER APERICENA DI AUTOFINANZIAMENTO
EVENTO FB PER MARCIA PER LA COSTITUZIONE

Ecco l’elenco delle tappe nel dettaglio:

SABATO 1 OTTOBRE

h. 10 VENTIMIGLIA: appuntamento in PIAZZA DELLA REPUBBLICA 5 e partenza
h. 14 SANREMO: arrivo in PIAZZA COLOMBO + pranzo
h. 15 partenza da Sanremo
h. 19,30 SAN LORENZO AL MARE: arrivo
h. 20 SAN LORENZO AL MARE, PASSEGGIATA A MARE: agorà con i portavoce Sergio Battelli, Simone Valente, Tiziana Beghin e il costituzionalista Avv. Antonio Caputo

DOMENICA 2 OTTOBRE

h. 9 SAN LORENZO AL MARE: partenza
h. 11 IMPERIA: arrivo in LARGO TERRIZZANO + sosta
h. 11,30 partenza da Imperia
h. 13,30 DIANO MARINA: arrivo sulla PASSEGGIATA A MARE + pranzo
h. 14,30 partenza da Diano Marina
h. 18,30 ALASSIO: arrivo + sosta in PIAZZA S. AMBROGIO
h. 18 partenza da Alassio
h. 20 ALBENGA: arrivo + cena
h. 21 ALBENGA, PIAZZA DEL POPOLO: agorà con i portavoce Sergio Battelli, Simone Valente e la costituzionalista Dott.ssa Alessandra Cerruti

LUNEDI 3 OTTOBRE

h. 10 ALBENGA: partenza
h.13 PIETRA LIGURE: arrivo + pranzo, presso RISTORANTE “LO SCOGLIO”, via Don Giovanni Bado, 87
h.14 partenza da Pietra Ligure
h. 16 FINALE LIGURE: arrivo + merenda in PIAZZALE BURAGGI
h. 16,30 partenza da Finale Ligure
h. 19,30 NOLI: arrivo
h. 20 NOLI, PIAZZA MILITE IGNOTO : agorà con la costituzionalista Dott.ssa Alessandra Cerruti

MARTEDI 4 OTTOBRE

h. 9,30 NOLI: partenza
h. 13,30 SAVONA: arrivo + pranzo, presso RISTORANTE “COL CAVOLO”, via XX settembre 29r
h. 14,30 partenza da Savona
h. 16,15 CELLE LIGURE: arrivo + sosta presso PASSEGGIATA MARE, ZONA COMUNE
h. 17 partenza da Celle ligure
h. 18 VARAZZE: arrivo
h. 19,30 VARAZZE, PIAZZA BOVANI (alternativa al chiuso: sala dei cavalieri stellati): agorà con i portavoce Sergio Battelli e Danilo Toninelli e la costituzionalista Dott.ssa Alessandra Cerruti

MERCOLEDI’ 5 OTTOBRE

h. 8,30 VARAZZE: partenza
h. 14,45 VOLTRI: arrivo + pranzo in PIAZZA GAGGERO
h. 15,45 partenza da Voltri
h. 20 GENOVA: arrivo in PIAZZA DE FERRARI
h. 21 GENOVA, LARGO PERTINI: agorà con i portavoce Danilo Toninelli e Carlo Martelli e il costituzionalista Avv. Antonio Caputo

GIOVEDI’ 6 OTTOBRE

h. 10,30 GENOVA: partenza
h. 13 BOGLIASCO: arrivo + pranzo presso BAR “IL VAGABONDO”, via Mazzini 88
h. 14 partenza da Bogliasco
h. 19 RAPALLO: arrivo
h. 19,30 RAPALLO, PIAZZA DEL CHIOSCO DELLA MUSICA (LUNGOMARE VITTORIO VENETO): agorà con il costituzionalista Prof. Gian Giacomo Migone (mancano portavoce nazionali!)

VENERDI’ 7 OTTOBRE

h. 10 RAPALLO: partenza
h. 13,30 CHIAVARI: arrivo + pranzo in Piazza Milani
h. 14,30 partenza da Chiavari
h. 17 SESTRI LEVANTE: arrivo
h. 19,30 SESTRI LEVANTE, PIAZZA LAVORATORI DELLA F.I.T: agorà con i parlamentari Carlo Sibilia e Sergio Battelli e con il Prof. Guido Ortona
h. 21,30 SESTRI LEVANTE: cena, presso RISTORANTE “LA PERGOLA DEI PAGGI”, via monsignor Vattuone Salvatore n.105

SABATO 8 OTTOBRE

h. 10,30 BRUGNATO: partenza
h. 16,30 LA SPEZIA: arrivo
h. 17 LA SPEZIA, PIAZZETTA ATTILIO DEL SANTO, ANGOLO CORSO CAVOUR: agorà con il parlamentare Sergio Battelli e con il Prof. Guido Ortona

DOMENICA 9 OTTOBRE

h. 13,30 LA SPEZIA: partenza
h. 16,30 SARZANA: arrivo
h. 17 SARZANA, PIAZZA MATTEOTTI: agorà con il parlamentare Sergio Battelli e con il Prof. Guido Ortona

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Liguria in marcia contro la Schiforma

Per una poltrona in più

di Alice Salvatore, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria

L’Italicum nasconde tante porcate: ecco una delle più eclatanti.
Regione protagonista? La Liguria… Il governo renzie col decreto 122 del 2015 vorrebbe ridisegnare i collegi elettorali… In Liguria, oltre ai comuni di Chiavari e Rapallo (che si trovano nel genovesato), vorrebbero assegnare alla provincia della Spezia altri due comuni della provincia di Genova: Ceranesi e Campomorone. Ma Ceranesi e Campomorone sono geograficamente molto lontani dalla provincia della Spezia!
L’operazione diventa quindi grottesca e sospetta. Perché questo bizzarro accorpamento? Ma è ovvio! per (provare a) ottenere una poltrona in più per il PD!
Con questi quattro comuni genovesi la provincia della Spezia diventerebbe più popolosa e si prenderebbe quindi un deputato in più (da togliere al collegio di Genova). Non sarà che questa manovra è dettata dalla sicumera tutta pidiota del sentirsi forti nella provincia della Spezia, perché è il territorio della Paita e del ministro Orlando?! e quindi dalla speranza di prendersi un deputato in più tutto per loro?
Questo autunno diciamo no alla schiforma e manteniamo così l’incostituzionalità di manovre del genere!
Il MoVimento 5 Stelle ha firmato i molti ricorsi che sono partiti da tutta la penisola contro le assurdità dell’Italicum. Tra gli altri anche quello a tutela della geografia e senso di appartenenza dei comuni di Ceranesi e Campomorone. Invece i sindaci di Campomorone e Ceranesi devono ancora decidere (in questi giorni) se firmare il ricorso relativo. Cosa stanno aspettando?

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Per una poltrona in più