Nell’#Italia5Stelle amiamo gli animali

di Paolo Bernini

Anche quest’anno vi aspettiamo a Italia 5 Stelle, a Rimini dal 22 al 24 settembre. Abbiamo un sogno da realizzare, un’Italia che rispetti i diritti di tutti, ovviamente anche degli animali. In questi anni, insieme alle forze dell’ordine, abbiamo ispezionato e fatto sequestrare canili lager, allevamenti abusivi, e abbiamo salvato migliaia di animali. Oltre a cani e gatti, anche canguri, primati, visoni. Nell’Italia che vogliamo costruire non c’è posto per chi li maltratta. Unisciti a noi, a Rimini dal 22 al 24 settembre e, se puoi fai una piccola donazione, per aiutarci a realizzare questo evento di 3 giorni, te ne siamo grati.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Nell’#Italia5Stelle amiamo gli animali

Pene più severe per chi maltratta gli animali

m5snaianaga.jpg

di Paolo Bernini

Con grande impegno sul territorio da parte del Movimento cinque stelle è stato dimostrato che persistono gravi condizioni di illegittimità che causano quotidiani maltrattamenti animali, dai canili lager agli allevamenti e che non è affatto garantita la tutela degli habitat.

Per questo, i Portavoce Parlamentari del MoVimento 5 Stelle Vittorio Ferraresi e Paolo Bernini, hanno realizzato una proposta di legge che oggi è stata discussa in sede referente in Commissione Giustizia e che prevede l’inasprimento delle pene per i reati commessi contro gli animali e la natura e identifica nuovi reati mai puniti finora, come la zooerastia.

Il caso recente della condanna dei responsabili dell’efferata uccisione del cane Angelo che, con il massimo della pena hanno ottenuto solo sei mesi di servizi sociali, dimostra che non solo abbiamo bisogno di pene più severe, ma che è anche fondamentale agire per prevenire reati così violenti e pretendere la certezza delle pene, come previsto in questa proposta di legge.

L’assenza dello Stato e della corretta applicazione delle normative favoriscono anche la diffusione di comportamenti illegali e precostituiscono terreno fertile per lo sviluppo di attività su cui la zoomafia esercita il suo ruolo, spesso in modo indisturbato, anche per l’omertà e la costante omissione di intervento proprio delle stesse autorità che sarebbero preposte all’applicazione e al rispetto delle norme.

La scienza e l’FBI hanno riconosciuto il maltrattamento e l’uccisione degli animali come importanti segnali di devianza psicologica, prodromici ai crimini commessi contro la società e, generalmente, contro la parte più fragile di essa: chi uccide un animale può uccidere bambini, anziani, donne. E’ quindi necessario pretendere che questi crimini siano considerati campanelli d’allarme e siano adeguatamente indagati e puniti per impedire che la spirale di violenza possa continuare ad agire, senza confini di specie.

A tutti i Parlamentari e ai Partiti che di recente si sono professati animalisti offriamo quindi la possibilità di dimostrare con azioni concrete le loro dichiarazioni, approvando rapidamente la legge e senza alcuna modifica.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Pene più severe per chi maltratta gli animali

Caccia, Bene no Ispra su deroghe. Avanti con piano anti bracconaggio (30-03-2017)

Roma, 30 marzo – "ll Ministero dell’Ambiente, rispondendo a una nostra interrogazione, ha riportato il parere negativo dell’Ispra sulla possibilità di stabilire ‘piccole quantità’ di esemplari di specie protette, che, in deroga alle norme Ue, potrebbero essere cacciate. Il… Continua a leggere Caccia, Bene no Ispra su deroghe. Avanti con piano anti bracconaggio (30-03-2017)

Caccia, Bene no Ispra su deroghe. Avanti con piano anti bracconaggio (30-03-2017)

Roma, 30 marzo – "ll Ministero dell’Ambiente, rispondendo a una nostra interrogazione, ha riportato il parere negativo dell’Ispra sulla possibilità di stabilire ‘piccole quantità’ di esemplari di specie protette, che, in deroga alle norme Ue, potrebbero essere cacciate. Il… Continua a leggere Caccia, Bene no Ispra su deroghe. Avanti con piano anti bracconaggio (30-03-2017)

INVITO STAMPA – Alimenti, Stop a macelli lager e allevamenti intensivi (16-03-2017)

Roma, 16 marzo – "Come riformare macelli lager e allevamenti intensivi nel rispetto delle norme sul benessere animale e della tutela della salute pubblica, garantendo una maggiore trasparenza ai consumatori". È questo, in sintesi, il tema della conferenza stampa… Continua a leggere INVITO STAMPA – Alimenti, Stop a macelli lager e allevamenti intensivi (16-03-2017)

Animali, stop a circhi e spettacoli che li usano (15-03-2017)

Roma, 15 marzo – "Vietare subito l’uso di animali nei circhi e negli spettacoli, nel rispetto delle norme sul benessere animale, e non destinare più soldi pubblici a questa pratica ormai obsoleta bandita, o limitata, già in circa 20… Continua a leggere Animali, stop a circhi e spettacoli che li usano (15-03-2017)

Fermiamo la barbarie dei milioni di conigli in gabbia

coniglgab.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

Oltre 340 milioni di conigli vivono negli allevamenti in condizioni di grande sofferenza. Non esiste al momento alcuna legislazione che indichi i requisiti minimi che questi poveri animali possono o meno accettare. Questi esseri senzienti sono rinchiusi per tutta la loro breve esistenza in gabbie spoglie e squallide, talmente piccole da non permettergli di esprimere alcun comportamento naturale. Domani il Parlamento europeo avrà l’occasione di porre fine a questa assurda agonia. Gli eurodeputati voteranno una proposta di risoluzione che mira gradualmente all’abolizione delle gabbie in tutti gli allevamenti di conigli dell’UE. Tutta la delegazione del Movimento 5 Stelle in Europa si esprimerà a favore della relazione che chiede l’introduzione di standard minimi.

Se anche tu vuoi far sentire la tua voce ai rappresentanti italiani, puoi unirti alla battaglia di Animal Equity firmando qui la petizione. Nel corso degli ultimi tre anni l’associazione no-profit ha condotto una sconvolgente investigazione, filmando all’interno di 75 allevamenti e 6 macelli di conigli fra Italia e Spagna. Ciò che gli investigatori hanno riscontrato è terrificante: allevatori che uccidono gli animali sbattendoli ripetutamente al suolo, conigli gettati vivi in contenitori della spazzatura, animali con gravi infezioni che non ricevono alcuna cura veterinaria, altri morti e in putrefazione lasciati all’interno delle gabbie per giorni, scatenando frequenti casi di cannibalismo.

Eccovi il video, se siete sensibili ve ne sconsigliamo la visione:

Scarica qui tutto il materiale grafico: cover per Facebook, per Twitter e meme da condividere.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Fermiamo la barbarie dei milioni di conigli in gabbia

Piano Lupo, bocciato da tutti. Galletti si rassegni (23-02-2017)

Roma, 23 febbraio – "Il Piano Lupo è stato già bocciato da tutti per la norma sugli abbattimenti, non solo da cittadini e associazioni, ma delle stesse Regioni, come confermato da Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni al… Continua a leggere Piano Lupo, bocciato da tutti. Galletti si rassegni (23-02-2017)

Piano Lupo, bocciato da tutti. Galletti si rassegni (23-02-2017)

Roma, 23 febbraio – "Il Piano Lupo è stato già bocciato da tutti per la norma sugli abbattimenti, non solo da cittadini e associazioni, ma delle stesse Regioni, come confermato da Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni al… Continua a leggere Piano Lupo, bocciato da tutti. Galletti si rassegni (23-02-2017)

Salute: governo rimanda ancora assunzione personale medico, governance farmaceutica (21-02-2017)

Bocciata anche la richiesta di fermare la proroga sulla sperimentazione animale. Disattese ancora una volta misure che avrebbero bisogno di immediata attuazione ROMA, 21 febbraio 2016 – "Ancora una volta, l’ennesima, attraverso emendamenti mirati avevamo chiesto di non rinviare ulteriormente… Continua a leggere Salute: governo rimanda ancora assunzione personale medico, governance farmaceutica (21-02-2017)