La BCE vuole congelarci i conti correnti

di MoVimento 5 Stelle Europa

In caso di crisi degli istituti di credito, secondo un parere della BCE, ci dovrebbe essere una “pre-risoluzione” della durata massima di 5 giorni nel corso dei quali i conti bancari verrebbero bloccati.

Questa mostruos… Continua a leggere La BCE vuole congelarci i conti correnti

Ecco come l’Europa delle banche gioca d’azzardo

bcenovomat.jpg

di MoVimento 5 Stelle

La BCE investe 125 milioni di euro in gioco d’azzardo invece che aiutare le piccole imprese italiane. Una follia. Antisociale e anti-economica. La denuncia arriva dai capigruppo del Movimento 5 Stelle di Camera e Senato Simone Valente ed Enrico Cappelletti insieme a Laura Agea capo delegazione al Parlamento Europeo per il Movimento 5 Stelle ed il senatore Giovanni Endrizzi.

Il Movimento 5 Stelle presenterà interrogazioni nel Parlamento italiano ed in quello europeo.

La notizia rilanciata da Vita.it trova conferma nel sito di Novomatic, colosso del gioco d’azzardo e Concessionario di Stato che in Italia con il marchio “Admiral” controlla gran parte delle sale vlt oltre a produrre macchinette slo-vlt.

Le obbligazioni su cui Mario Draghi dovrebbe puntare i soldi del Quantitative Easing ammontano a 125 milioni di euro. Lo dichiara la stessa azienda di proprietà del multimiliardario Johan Graf. Negli scorsi mesi era stata la ong inglese Corporate Europe Observatory a denunciare l’operazione.

Questo investimento è totalmente inopportuno. Sono oramai noti i danni sociali ed economici derivanti dall’azzardopatia recentemente denunciati da Gian Antonio Stella.

Secondo gli studi promossi da Alea del professor Fiasco in Italia almeno 20 miliardi di euro finiscono nel ‘buco nero‘ dell’azzardo invece che nella crescita economica ed attività produttive, generando in una perdita di posti di lavoro pari a 90mila persone nel commercio, 25mila nell’industria oltre ai costi sociali di oltre 6 miliardi di euro l’anno” concludono i parlamentari del Movimento 5 Stelle.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Ecco come l’Europa delle banche gioca d’azzardo

Il MoVimento 5 Stelle non vota lo Ius Soli

sensalsh.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Quando l’Europa serve non c’è! Questa Europa la ricorderemo solamente per la Banca Centrale Europea, per l’Euro e per i vincoli che impone ai paesi più deboli, passando come un carro armato sui danni alle economie nazionali.

Ma quando si tratta di grandi temi, là dove si dimostra di essere o meno una comunità, ciascun Paese si chiude nei propri confini e viene meno alle sue responsabilità. Abbiamo indicato più volte che la gestione del fenomeno migratorio è questione europea, abbiamo preteso che tutti gli stati facessero la loro parte per l’accoglienza, ma siamo ancora al punto di partenza. In questo quadro desolante il PD pretende di portare in aula al Senato un disegno di legge contrabbandato per “Ius Soli”, cioè il riconoscimento del “diritto di cittadinanza in base al luogo di nascita”.

Tenuto nel cassetto per due anni da una maggioranza contro natura, che temeva scossoni al suo interno, oggi viene tirato fuori per dare un minimo contentino alla sinistra che Renzi torna a blandire, mentre coltiva l’eterno inciucio con il Pdl. Discutere di Ius Soli oggi avrà come unica conseguenza che il dibattito pubblico, su un tema così delicato, sarà deviato ed inquinato da becere derive propagandistiche, sia di destra che di sinistra, sventolato come un vessillo per radunare le proprie truppe e accusare gli avversari con motivazioni contrapposte, ma per nulla meditate e razionali.

Da una parte si agiterà la minaccia della sostituzione etnica o del terrorismo, dall’altra saranno usati i volti dei bambini ed i morti in mare per generare le emozioni più forti. Nel mezzo, schiacciati tra incudine e martello, rimangono il buon senso, la responsabilità, l’onestà intellettuale. Perché nulla ha a che fare questa legge con barconi o terroristi. C’è una sostanziale ipocrisia, perchè la cittadinanza per chi è nato in Italia da genitori stranieri e risiede ininterrottamente fino a 18 anni è già un fatto acquisito ed al compimento del diciottesimo anno di età può decidere di diventare cittadino italiano, così come la cittadinanza acquisita dai genitori si trasferisce automaticamente ai figli minorenni che, in Italia, sono sempre tutelati che siano essi italiani o stranieri.

Quello che ci propinano è un pastrocchio all’italiana che vuol dare un contentino politico a chi ancora si nutre di ideologie. Concedere la cittadinanza italiana significa concedere la cittadinanza europea, quindi un tema così delicato deve essere preceduto da una discussione ed una concertazione con gli stati dell’Unione Europea, per avere regole uniformi. Per questi motivi il MoVimento 5 Stelle, coerentemente con quanto già fatto alla Camera, sul tema dello Ius Soli esprimerà voto di astensione.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Il MoVimento 5 Stelle non vota lo Ius Soli

MPS: prima i risparmiatori!

mps.jpg

di M5S Europa

La BCE non concede altro tempo al sistema bancario italiano. Monte Paschi di Siena può essere ora salvata solo da un aiuto dello Stato, in modo da non applicare il bail-in ai piccoli risparmiatori come successo un anno fa. Questo intervento dev’essere fatto a deficit, come da sempre ripete il Movimento 5 Stelle e come, finalmente, sembra si stia discutendo a livello istituzionale. Non è il momento di avere paura dell’Unione Europea e di una possibile procedura d’infrazione: le conseguenze di un bail-in disordinato sarebbero a dir poco disastrose, quasi apocalittiche considerando le dimensioni di MPS. Abbiamo il dovere di applicare l’articolo 47 della Costituzione italiana e di battere i pugni sul tavolo a Bruxelles, altri Paesi come Francia e Spagna lo hanno già fatto “fregandosene” dei problemi sul deficit. Un Governo legittimato dal popolo l’avrebbe fatto anche nel caso di Banca delle Marche, CariFerrara, Banca Etruria e CariChieti.

Le ipotesi nemmeno troppo remote di chiedere aiuto al meccanismo diabolico del MES – il famigerato fondo salva Stati – equivarrebbe a commissariare l’Italia e a consegnarci nelle mani della Troika. L’Italia ha impegnato quasi 60 miliardi nei piani europei di salvataggio, venire commissariati per una cifra inferiore alla metà di cui necessità oggi il nostro sistema bancario sarebbe paradossale. I cittadini italiani non se lo meritano, così come non si sono meritati 1000 giorni di propaganda di uno dei peggiori Governi della storia che, in eredità, ha lasciato solo macerie.

Il Movimento 5 Stelle al Governo applicherà concretamente l’art.47 in ogni forma possibile, affinché i risparmiatori siano finalmente protetti. Il caso delle 4 banche saltate e della successiva applicazione del bail-in è da considerarsi un tradimento della carta costituzionale messo in atto dai vecchi partiti, che prima hanno votato questa norma in Europa e poi l’hanno recepita in Italia.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere MPS: prima i risparmiatori!

M5S: Draghi non faccia il maestrino, dobbiamo riacquistare la sovranità monetaria

"Gli abbiamo chiesto dei derivati di Stato, della trasformazione delle banche popolari in Spa, di un mandato in Bce che si concretizza in politiche troppo uniformi per aree economiche così diverse tra loro. E infine gli abbiamo chiesto conto della… Continua a leggere M5S: Draghi non faccia il maestrino, dobbiamo riacquistare la sovranità monetaria

M5S: Draghi non faccia il maestrino, dobbiamo riacquistare la sovranità monetaria

"Gli abbiamo chiesto dei derivati di Stato, della trasformazione delle banche popolari in Spa, di un mandato in Bce che si concretizza in politiche troppo uniformi per aree economiche così diverse tra loro. E infine gli abbiamo chiesto conto della… Continua a leggere M5S: Draghi non faccia il maestrino, dobbiamo riacquistare la sovranità monetaria

La liquidità di Draghi? Si fa presto a dire bazooka…

Draghi annuncia di voler iniettare nel sistema quasi 1200 miliardi di liquidità (poi potrebbero essere ancora di più) da marzo 2015 a settembre 2016. E tutte le fanfare si scatenano. Le trombe annunciano la vittoria di Super Mario e gli… Continua a leggere La liquidità di Draghi? Si fa presto a dire bazooka…