Scandalo carne avariata dal Brasile, l’Europa sospenda l’importazione

carneavabra.jpg

di Marco Zullo, EFDD – M5S Europa

Avete sentito dello scandalo sulla carne avariata proveniente dal Brasile? Un’indagine della polizia brasiliana ha portato alla luce una maxi truffa sulla carne bovina e ovina che coinvolge una trentina di colossi alimentari brasiliani. A quanto pare questi erano soliti corrompere gli ispettori sanitari per certificare carne avariata come idonea al consumo e all’esportazione.

Dalle indagini emergono alcuni dettagli a dir poco indecenti: per evitare che ci si accorgesse dello stato pessimo di conservazione della carne venivano aggiunte delle sostanze chimiche per nascondere l’odore di decomposizione, e successivamente venivano gonfiate con l’acqua o riempite con la carta, come nel caso della carne di pollo.

La Commissione europea ha deciso di rimuovere dall’elenco degli esportatori autorizzati solo quattro aziende coinvolte nello scandalo. Una decisione a mio avviso inaccettabile. Inoltre, come ammesso dagli stessi funzionari, la Commissione non è in grado di confermare se e quante partite di carne avariata sono entrate nel territorio europeo e quante altre aziende potrebbero essere coinvolte nello scandalo.

Per me c’è poco da aggiungere, appare chiaro che in questo momento l’Unione Europea non è in grado di garantire sufficienti controlli né nei Paesi terzi né alle nostre frontiere. Proprio per questo chiediamo che l’Italia e l’Europa interrompano al più presto le importazioni di carne proveniente dal Brasile in via di prevenzione, e che il blocco rimanga in vigore fino a quando non si saranno svolte le dovute indagini e finché non avremo maggiori informazioni sulla sicurezza delle altre aziende produttrici, come hanno già fatto la Cina e la Corea del Sud.

Non possiamo fare finta che questo non sia un problema reale per la salute dei cittadini europei ed italiani. Basti pensare che l’Italia è uno dei principali importatori di carne brasiliana e secondo una stima di Coldiretti, solo nel 2016 ha importato dal Brasile 30 milioni di chili di carne.

La realtà è che questo è quello che si nasconde dietro alla carne a prezzi stracciati proveniente dagli allevamenti intensivi. Apriamo gli occhi, l’allevamento intensivo è un sistema fallimentare sia per l’ambiente, sia per la salute del consumatore, che per quella dell’animale. Dobbiamo cambiare le nostre abitudini alimentari a favore di una dieta più salutare e sostenibile.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Scandalo carne avariata dal Brasile, l’Europa sospenda l’importazione

Attenti al caffè che bevete. È pieno di pesticidi, ma nessuno controlla

caffepes.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

Il Brasile è il primo produttore mondiale di caffè. Nella maggior parte delle sue piantagioni vengono usati pesticidi pericolosi come il Terbufos vietati in Europa perché dannosi per la salute umana. Il Terbufos è un insetticida molto potente che uccide anche solo con un minimo contatto con la pelle.

Il porto di Trieste è la porta d’ingresso del caffè brasiliano in Europa. Tuttavia, i controlli sanitari condotti dall’Agenzia dell’Ambiente del Friuli, per conto del Ministero della Salute, non analizzano la presenza di questi due pericolosi pesticidi. Si fanno le analisi ma non per scovare questi due veleni. L’ipocrisia europea è evidente: all’interno dell’Unione si vieta l’utilizzo di pesticidi pericolosi per la salute, ma non si fa nulla per impedire che entrino prodotti alimentari contaminati dalle sostanze che vieta. Piernicola Pedicini ha presentato una interrogazione al Commissario alla Salute Andriukaitis. Per la Commissione europea sono gli Stati nazionali a dover stabilire quali pesticidi debbano essere sottoposti ad analisi nell’ambito dei rispettivi programmi nazionali di controllo. Ministro Lorenzin è arrivato il momento di agire! Se hai a cuore la salute dei cittadini fai qualcosa!

LEGGI l’interrogazione presentata da Piernicola Pedicini alla Commissione europea.

LEGGI la risposta della Commissione europea che fa chiarezza sulle responsabilità del governo italiano.

VIDEO. Fai girare questo video. fai informazione.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Attenti al caffè che bevete. È pieno di pesticidi, ma nessuno controlla

Il Brasile taglia Istruzione e Sanità per colpa delle Olimpiadi. Noi a Roma abbiamo detto No!

brasileolimp.jpg

di Luigi Di Maio

In queste ore c’è un intero Paese, il Brasile, che sta manifestando contro i tagli del governo alla spesa pubblica. Ci sono proteste in 18 Stati.
Per pagare le Olimpiadi di Rio appena finite, il Governo ha deciso di tagliare istruzione e sanità.

Noi questa follia a Roma l’abbiamo fermata sul nascere. Non parteciperemo all’indebitamento del nostro Paese per sfamare il comitato olimpico. Le olimpiadi sono belle se fanno crescere un Paese, sono inutili se per farle bisogna togliere risorse ai servizi essenziali.

La politica si fa anche con i No.
Vorrei che Renzi adesso mettesse sul suo aereo blu tutti i giornalisti, gli opinionisti e i rappresentanti del Coni che sostenevano le Olimpiadi, che andassero per le strade brasiliane insieme a quei cittadini che protestano e avessero il coraggio di dire loro che le Olimpiadi sono state una grande opportunità per il loro Paese.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Il Brasile taglia Istruzione e Sanità per colpa delle Olimpiadi. Noi a Roma abbiamo detto No!