Non lasciamo la Sicilia da sola con gli impresentabili di sempre: andiamo a votare

di Giancarlo Cancelleri

Il voto del 5 novembre è un voto fondamentale, per la mia regione e per tutta l’Italia. I siciliani hanno la possibilità di cacciare quelli che l’hanno devastata per anni (i vari Miccichè, Cuffaro, Genovese) e che ora si nasc… Continua a leggere Non lasciamo la Sicilia da sola con gli impresentabili di sempre: andiamo a votare

#SceglieteIlFuturo: si parte domenica da Lampedusa

di MoVimento 5 Stelle

Si parte! Dopo il tour estivo e gli incontri con sindaci e associazioni di categoria, il MoVimento 5 Stelle torna nelle piazze in vista delle elezioni regionali siciliane del 5 Novembre. #SceglieteIlFuturo è il nome del tour ch… Continua a leggere #SceglieteIlFuturo: si parte domenica da Lampedusa

La leggina ‘ad personam’ del PD per Malagò

di Alessandro Di Battista

Mentre in Senato il PD cerca di affossare la legge sul taglio dei vitalizi, alla Camera, sempre il PD, porta una legge che, credetemi, serve solo a permettere a Malagò, Presidente del CONI, di poter essere rieletto per un terzo mandato.

Malagò è al suo secondo mandato e non potrebbe ripresentarsi. Ma Malagò ha lavorato “bene” in questi anni…si è fatto amico il Ministro Lotti (quello del caso CONSIP), Malagò sta con Montezemolo…Malagò ha fatto “il lavoro sporco” per l’apparato di potere che ha contribuito alla distruzione dell’Italia. Quindi Malagò va premiato. Ed ecco una bella leggina “ad personam” per regalargli un terzo mandato ovvero potere e ancora potere sullo sport italiano.

Continuano ad occuparsi esclusivamente di poltrone o leggi del tutto inutili mentre l’Italia va a picco. Io più che oppormi con tutto me stesso e informarvi non posso fare. Tocca agli italiani prendere in mano le loro vite. Tocca agli italiani informarsi, partecipare alla vita politica e alzare la testa. Buona giornata a tutti.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere La leggina ‘ad personam’ del PD per Malagò

Vi aspettiamo a #Italia5Stelle. E se avete un amico scettico, portatelo!

di Alessandro Di Battista

Mancano pochi giorni ad Italia 5 stelle, ci vediamo a Rimini il 22-23-24 settembre, sarà una bella manifestazione, una festa, quando siamo tutti quanti assieme è sempre una festa. io voglio ringraziarvi perché credetemi tante battaglie come portavoce, che abbiamo portato avanti, non ce l’avremmo fatta a metterci tutto questo ardore senza la vostra partecipazione e sostegno.

“Andate avanti non mollate”, ecco Italia 5 Stelle serve anche a questo
, a ricaricarsi in vista dei prossimi mesi senz’altro complicati, serve a parlare dei progetti. io ci ho sempre provato in questi quattro anni e mezzo, vedete come funziona, che provano a tirarti per la giacchetta, a farti commentare qualsiasi cosa, spesso cose prive di importanza, quando quello che è veramente importante sono i temi, i progetti per il cambiamento di questo Paese che necessita un cambiamento radicale.

A Italia 5 Stelle parleremo anche di questo, appunto di progetti e soluzioni, della nostra visione che abbiamo del mondo, di imprese di energia, della politica, della politica estera, le nostre visioni relative all’alimentazione, sono tutti i nostri temi. Un invito, soprattutto agli scettici: se avete qualche amico scettico, ognuno ce li ha, io pure ho un sacco di amici che sono rimasti amici però non sono del movimento, che sono scettici, magari qualcuno ha un pregiudizio forse. Ecco invitateli, fatevi quattro passi a Rimini e così anche gli scettici magari potranno avere qualche elemento in più.

Il M5S è la prima forza politica del Paese, non ha una sede anche perché non abbiamo denaro pubblico per finanziarla, la nostra sede è la piazza, e sarà la vostra sede Rimini il 22-23-24 settembre. Il M5S tutto quel che fa lo fa senza finanziamento pubblico ai partiti, o rimborso elettorale, abbiamo rifiutato 42 milioni di rimborsi, hai voglia a organizzare manifestazioni, campagne elettorali con 42 di milioni di euro! Per questo se potete, ognuno come può, sostenete economicamente questa manifestazione attraverso libere donazioni. Questo è il movimento, la piazza, le manifestazioni e se potete darci una mano per organizzare vi ringraziamo e vi ringrazio. Io ci sarò e vi do appuntamento a Rimini 22-23-24 settembre per Italia 5 Stelle.

https://youtu.be/H03QxawvhRI

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Vi aspettiamo a #Italia5Stelle. E se avete un amico scettico, portatelo!

Regeni e il vergognoso silenzio di Alfano

di Alessandro Di Battista

Il 14 agosto scorso il governo italiano decide di inviare di nuovo l’Ambasciatore italiano in Egitto, questo nonostante la verità sulla morte di Regeni sia ancora lontana. Il 15 agosto esce sul New York Times una denuncia incredibile: “mesi fa l’amministrazione Obama aveva fornito a Renzi (Alfano era Ministro degli Interni) prove esplosive sul coinvolgimento dei servizi segreti egiziani sulla morte di Regeni”. Ebbene è una vergogna che il Parlamento sia stato convocato su questo caso solo oggi ma ancor più vergognose sono le parole di Alfano.

Alfano ha detto soltanto che verranno intitolate a Regeni borse di studio, università o istituti culturali (la solita squallida ipocrisia) ma non ha detto una sola parola sulla denuncia del New York Times. Il suo vergognoso silenzio conferma quella denuncia. La loro vergognosa ipocrisia dimostra il sacrificio di un ragazzo morto ammazzato sull’altare degli interessi economici.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Regeni e il vergognoso silenzio di Alfano

Cambiano il nome alle loro porcate per farcele digerire

aldinatoss.jpg

di Alessandro Di Battista

Sono 4 anni che cerco di mettere in guardia i cittadini dalle “truffe semantiche” del potere, per essere più chiari le loro prese per il culo con le parole. Avete visto come fanno questi truffatori professionisti? Cambiano il nome alle loro porcate per farcele digerire. Il puttaniere diventa “utilizzatore finale”, le guerre di invasione (come quella in Afghanistan) si trasformano in “missioni di pace”, gli inceneritori li chiamano “termo-valorizzatori” e i tagli alla sanità, alla scuola, alle forze di polizia “aggiustamenti strutturali”.

Anche a Berlusconi gli hanno cambiato nome: l’hanno chiamato Renzi ma l’operazione è durata poco
anche perché (mai avrei creduto di arrivare a pensarlo) l’originale era meno peggio della copia arrogante.

Oggi il “sistema” (politica, media, banche) adotta una strategia ancora più deprecabile. Dato che, grazie al M5S, il tema del reddito di cittadinanza è diventato tema nazionale, cosa fa il Governo? Di fatto prende uno strumento per contrastare la povertà (uno strumento già esistente che si chiama SIA – Sostegno Inclusione Attiva, tra l’altro drammaticamente insufficiente) e gli cambia nome. Come lo chiama? Reddito di inclusione! Mica stanziano più fondi per contrastare la povertà, figuriamoci, se non ci fosse povertà in questo Paese anche il cancro del voto di scambio verrebbe debellato. No, cambiano i nomi questi cialtroni. Credetemi non gli frega nulla di contrastare la povertà, il loro interesse è provare a disinnescare una battaglia del M5S ora che si avvicinano le elezioni.

P.S. Domani, domenica 3 settembre, alle 11.30, parteciperò alla Festa del Fatto al Parco la Versiliana (Marina di Pietrasanta – Lucca).

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Cambiano il nome alle loro porcate per farcele digerire

E anche sugli F35 aveva ragione il MoVimento 5 Stelle

di Alessandro Di Battista

La Corte dei Conti ha certificato quel che il MoVimento 5 Stelle dice da 4 anni. Ovvero che il programma F35 (i cacciabombardieri) è un programma fallimentare. Io ne parlai in aula alla Camera nel 2013. In pratica i posti di lavoro creati da questo programma sono pochissimi e i costi (per noi cittadini) sono raddoppiati. Chi ci ha fatto entrare in questo programma dovrebbe essere preso a calci in culo (ora perbenisti di sistema scandalizzatevi per il “culo“). È sempre la stessa storia. Ci fanno entrare in progetti fallimentari (TAV, TAP, guerra in Afghanistan, programma F35), poi ci dicono che si sono sbagliati ma è tardi per uscire perché i costi sarebbero esagerati. Sono vili traditori della Patria, sono i cosiddetti esperti che danno degli inesperti ai portavoce 5 Stelle. Aprite gli occhi in tempo!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere E anche sugli F35 aveva ragione il MoVimento 5 Stelle

Dal carcere alla Camera dei Deputati

di Alessandro Di Battista

Noi siamo all’opposizione. Cosa possiamo fare? L’opposizione! E credetemi ce la mettiamo tutta. Oggi il Parlamento al posto di occuparsi dei problemi dei cittadini ha passato un’ora a discutere e poi votare le dimissioni di un deputato, Raffaele Calabrò. Calabrò ha avuto un altro incarico e ha preferito lasciare la Camera. Per noi non esiste incarico più prestigioso che rappresentare il popolo italiano ciononostante ognuno si comporta come crede.

Il problema non è Calabrò che si è dimesso ma chi entrerà al suo posto.
Quasi nessuno ha avuto il coraggio di dirlo. Noi sì. Entrerà Amedeo Laboccetta (ex-PDL ora non so con chi sarà), è appena uscito da Regina Coeli (arrestato il 16 dicembre scorso) ed ha subito trovato una nuova poltrona: quella di Deputato della Repubblica italiana.

Io consiglio vivamente a questo personaggio di rinunciare e consiglio vivamente agli italiani di informarsi, di indignarsi, di fare opposizione ogni giorno e di smettere di votare certa gente.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Dal carcere alla Camera dei Deputati

#SchizofreniaPd (o solo paura di votare?)

alediuba.JPG

di Alessandro Di Battista

Buona giornata a tutti. Vi spiego quel che è successo in aula. Il M5S presenta un emendamento (a firma Fraccaro) che prevede l’applicazione della legge elettorale in tutta Italia, dalla Sicilia all’Alto-Adige (dove c’è un partito, il Südtiroler Volkspartei, che era contrario). Questo emendamento passa. Noi ovviamente abbiamo votato a favore proprio perché è un emendamento giusto ma l’hanno votato tantissimi del PD!

Ora il PD (che aveva tanti assenti in aula) dice che è colpa nostra. Ma sono loro ad avere i franchi tiratori (già dai tempi dell’elezione di Prodi al Quirinale ricordate?). Ora il PD affosserà questa legge elettorale perché è passato un emendamento che prevede la sua applicazione in tutta Italia, dal sud al nord.

Vi rendete conto? Questa si chiama schizofrenia. Renzi è incapace di gestire le miliardi di correnti del suo partito. Avrebbe fatto davvero bene (come aveva detto) a ritirarsi a vita privata dopo la sconfitta del referendum del 4 dicembre.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere #SchizofreniaPd (o solo paura di votare?)

Non toccate De Benedetti!

di MoVimento 5 Stelle

Perché al solo sentire il nome di Carlo De Benedetti i giornalisti vanno in cortocircuito? È successo ieri con Corrado Formigli, ma non è la prima volta. Mentre Alessandro Di Battista spiegava a Piazzapulita come è fallita la Banca Etruria legata alla famiglia Boschi, Formigli è intervenuto all’improvviso tentando di censurare una semplice verità: tra i crediti in sofferenza dell’Etruria c’era anche un finanziamento da 8 milioni di euro a Sorgenia, che fino al marzo 2015 è stata controllata dalla holding dei De Benedetti (Cir). È un fatto, che Formigli non poteva smentire, ma un fatto che riguarda De Benedetti evidentemente non merita di essere ascoltato dai telespettatori. Le banche, come ha detto Di Battista, non falliscono “perché cade un asteroide dal cielo” ma perché fanno credito a chi poi, per varie ragioni, non lo restituisce.

De Benedetti il vizietto ce l’ha. Non sono solo gli 8 milioni con Etruria a macchiare il suo curriculum, ma anche e soprattutto gli 1,8 miliardi di euro che sempre Sorgenia ha accumulato nei confronti di 21 banche italiane. Un terzo di questi soldi, 600 milioni di euro, gli sono stati prestati da un’altra banca riconducibile al Pd, la disastrata Monte dei Paschi di Siena. Lo avevamo visto proprio su questo blog, e anche al tempo fu un fiorire di smentite e di minacce più o meno velate di querela. Chi tocca De Benedetti muore? Siamo disposti a correre il rischio, per amor di verità.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Non toccate De Benedetti!