Il 12 ottobre le votazioni per scegliere il candidato presidente in Lazio

di MoVimento 5 Stelle

Domani, giovedì 12 ottobre, gli iscritti al MoVimento 5 Stelle abilitati ad accedere a Rousseau e residenti in Lazio, saranno chiamati a scegliere il candidato Presidente che rappresenterà il MoVimento 5 Stelle per la Regione L… Continua a leggere Il 12 ottobre le votazioni per scegliere il candidato presidente in Lazio

Cancelleri candidato presidente legittimo

cancepresidpca.jpg

Guido Corso è Professore di diritto amministrativo all’Università di Roma Tre e avvocato cassazionista del 1977. A lui abbiamo chiesto un commento sulla decisione del Tribunale di Palermo di sospendere le regionarie del MoVimento 5 Stelle in seguito al ricorso presentato da un attivista. Il Professore ha chiarito definitivamente la validità della candidatura di Giancarlo Cancelleri alla Presidenza della Regione Sicilia, confermando che in caso di sua elezione non ci sarebbe nessun impedimento al regolare svolgimento della funzione di Presidente della Regione Sicilia.

di Guido Corso

Il procedimento per l’elezione dell’Assemblea regionale comincia con la presentazione delle liste provinciali, corredate dai documenti indicati nelle istruzioni diramate dal servizio elettorale della Regione siciliana. I requisiti dei candidati sono quelli indicati nelle istruzioni, a partire dalla iscrizione nelle liste elettorali di qualsiasi comune della regione.
Le modalità con cui si è pervenuti alla formazione delle liste (accordi, primarie, etc) sono
assolutamente irrilevanti sulla regolarità del procedimento elettorale e ininfluenti sull’esito di questo, che è determinato in base al computo di voti. Che il Movimento 5 Stelle abbia fatto precedere la formazione delle liste da una sorta di primarie (le c.d. regionarie) e che lo svolgimento di quest’ultime sia stato irregolare, secondo l’opinione del Tribunale di Palermo (decreto 19 settembre 2017, R.G. 13020-1/2017) non incide sulla regolarità della lista provinciale presentata né vizia la candidatura di Giovanni Carlo Cancelleri alla carica di Presidente della Regione. Si tratta di un a vicenda regolata dal diritto privato, relativa al funzionamento di un’associazione non riconosciuta (quale il Movimento 5 Stelle).
La sospensione dell’esecuzione della determina 4 luglio 2017 , con la quale sono stati individuati i “candidati più votati” per la Provincia di Palermo e la determina de 9 luglio 2017 con la quale è stato indicato il candidato alla Presidenza della Regione non impedirà la presentazione della lista e della candidatura di Cancelleri alla presidenza, anche se i nominativi sono frutto di un’operazione (le regionarie) la cui regolarità è stata contestata: con effetti, ripeto, limitati all’ambito privatistico, senza ricadute nella regolarità del procedimento elettorale.
Aggiungo che nessun altro partito ha fatto precedere la presentazione della lista dei propri candidati da primarie. Sarebbe pertanto illogico che venisse penalizzato un gruppo proprio per avere fatto ricorso a un meccanismo, in ipotesi più garantistico, come le primarie.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Cancelleri candidato presidente legittimo

La prima cosa che farà Giancarlo Cancelleri da presidente della Sicilia

di Giancarlo Cancelleri

La prima cosa che farò, se sarò eletto presidente, sarà quella di tagliare gli stipendi dei deputati regionali e di abolire i vitalizi degli ex deputati regionali. Valgono 17 milioni di euro.

Con quei soldi voglio farci un fondo per dare un aiuto alle giovani donne lavoratrici autonome. Una lavoratrice, troppo spesso purtroppo, deve rinuncia a diventare madre perché non può lasciare il proprio lavoro. Una cosa profondamente ingiusta, oltre che incivile, per una regione come la nostra. Quindi metteremo quei soldi al servizio di queste lavoratrici e di tutte quelle persone bisognose. Noi questo lo abbiamo già fatto nei confronti: ci siamo tagliati lo stipendio e abbiamo rinunciato alle pensioni da privilegiati. Con il MoVimento 5 Stelle al governo questa misura sarà legge per tutti.

Intanto continuo a girare per la Sicilia. Stamattina siamo stati a Taormina con Luigi Di Maio per ascoltare le istanze e i suggerimenti degli albergatori, asset fondamentale della gestione di tutto il sistema turistico della Regione. Quel turismo che, nella bocca di tutti, dovrebbe essere il volano di tutta l’economia regionale e che invece, nella realtà, è abbandonato alla libera iniziativa meritoria di poche persone che non vogliono arrendersi ad uno spreco del genere. Noi siamo dalla loro parte e daremo loro tutto il supporto possibile.

Il 5 novembre, #SceglieteilFuturo!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere La prima cosa che farà Giancarlo Cancelleri da presidente della Sicilia

Adesso tocca a noi!

canceeccom.jpg

di Giancarlo Cancelleri, candidato Presidente M5s Regione Sicilia

Eccomi! Scusate il ritardo ma sono state le 48 ore più intense della mia vita.
Sono ufficialmente il candidato Presidente M5S per la Regione Siciliana.
È vero, lo sono stato già cinque anni fa, ma quella volta fu veramente un salto nel vuoto. Eravamo giovani e arrabbiati, e volevamo dare uno scossone a tutta la politica. E ci siamo riusciti. Oggi siamo (permettetemelo) ancora giovani e arrabbiati ma con un solo obiettivo: governare questa Regione. Non ci interessano più gli avversari.
Guardatevi attorno: loro sono già stati sconfitti dalla storia. Adesso tocca a noi. È tutto pronto: sappiamo cosa, come e perché farlo. Abbiamo programmi, uomini, donne, idee, sogni, coraggio e determinazione. Non ci fermeremo davanti a nulla. Sono pronto ad abbattere muri a mani nude se servirà (forse sto esagerando). Ma prima i ringraziamenti.
Grazie a tutti quelli che il 9 hanno partecipato alla festa del Movimento. Si perché un evento così bello non può essere che una festa. Attivisti, simpatizzanti, semplici cittadini curiosi; siete i nostri eroi.
Grazie a chi – questa festa – l’ha organizzata: lo staff del M5S Sicilia, indispensabile e impeccabile come sempre, e tutti quelli che hanno lavorato all’evento. È stato un capolavoro.
Grazie a tutti gli aspiranti candidati Presidente. È stato un onore “battermi” con voi. Né vincitori né vinti. Solo sane dosi di democrazia.
Grazie a chi mi ha scelto come candidato Presidente. Se lo avete fatto perché in questi anni ho dato il massimo sappiate che nei prossimi mesi raddoppierò quel massimo. Se invece lo avete fatto per motivi vostri sappiate che raddoppierò pure quelli!
Un grazie speciale infine alla persona che mi è stata vicina in questi anni di grandi fatiche e di interminabile lavoro, la persona che più di tutte mi ha accompagnato, sostenuto e guidato. Grazie Elena, dentro ogni gioia, ogni applauso, ogni vittoria, ci sei anche tu.
Allacciate le cinture: si parte!

(Foto di Guglielmo Mangiapane)

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Adesso tocca a noi!

Vota per scegliere il candidato Presidente per la Regione Sicilia

nomipres.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Oggi, domenica 9 luglio, si vota per scegliere il candidato Presidente per la Regione Sicilia.

I candidati che hanno proposto la candidatura a Presidente sono:

Cancelleri Giovanni Carlo
Cappello Francesco
Foti Angela
Listì Maman Alì
Marano Jose
Scarcella Giuseppe
Tancredi Sergio
Trizzino Giampiero
Zito Stefano

Accedi subito a Rousseau rousseau.movimento5stelle.it e guarda il profilo dei candidati con il CV, la dichiarazione di intenti e il video di presentazione.

La votazione è attiva su Rousseau dalle 10.00 alle 19.00.

Vota subito!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Vota per scegliere il candidato Presidente per la Regione Sicilia

Non sosteniamo il #PresidenteDeiPartiti

elexzion.png

di MoVimento 5 Stelle Europa

Pittella e Tajani sono figli della stagione politica più fallimentare nella storia d’Europa. Noi non li sosteniamo. Sono uomini di partito che governano in Italia e in Europa nel nome dell’inciucio del Patto del Nazareno. Pittella e Tajani sono gli emissari di Renzi e Berlusconi in Europa. Le loro scelte politiche hanno creato il vuoto di rappresentanza e la crisi dell’Unione europea. Loro sono quelli che si vantano di sostenere Juncker, uomo della Merkel, compare di Schulz (che non mancherà a nessuno) e architetto dell’elusione fiscale di Stato.

Non appoggiamo oggi e non appoggeremo mai un #PresidenteDeiPartiti che non si batte per tutelare i diritti dei cittadini e dei popoli europei. Che non conosce i valori della democrazia diretta e della partecipazione. Non sosteniamo un #PresidenteDeiPartiti che ha paura di affossare le politiche di austerità, che non ha il coraggio di ribellarsi ai trattati dettati dai lobbisti, che non pretende chiarezza sugli scandali Volkswagen e che non elimina la vergognosa elusione fiscale di Stato in Lussemburgo. Pittella e Tajani rappresentano il sistema che noi combattiamo. Con loro perde l’Europa dei cittadini!

Twitta anche tu usando l’hashtag il #PresidenteDeiPartiti

Tweet riguardo #PresidenteDeiPartiti

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Non sosteniamo il #PresidenteDeiPartiti