CURE PALLIATIVE: ADESSO E’ ORA DI PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI

È apprezzabile l’intenzione, manifestata dall’assessore alla salute Telesca e dal direttore generale dell’Azienda sanitaria Nicola Delli Quadri, di potenziare la rete delle cure palliative. Adesso però è venuto il momento di passare dalle parole ai fatti. Ricordiamo all’assessore che nella Delibera regionale 165/2016 da lei citata si afferma anche che: “A regime in ogni Distretto […]

L’articolo CURE PALLIATIVE: ADESSO E’ ORA DI PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere CURE PALLIATIVE: ADESSO E’ ORA DI PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI

SANITA’: UN IMPORTANTE STUDIO COLLOCA IL SERVIZIO SANITARIO DEL FVG AL PENULTIMO POSTO IN ITALIA

Secondo Debora Serracchiani la riforma sanitaria, come le altre imposte negli ultimi quattro anni, avrebbe dovuto essere d’esempio per tutte le altre regioni italiane. Il ranking 2017 dei Servizi sanitari regionali, curato dal Consorzio per la ricerca economica applicata in Sanità (Crea), colloca invece il Friuli Venezia Giulia nell’area cosiddetta “critica”, insieme a Calabria, Abruzzo, […]

L’articolo SANITA’: UN IMPORTANTE STUDIO COLLOCA IL SERVIZIO SANITARIO DEL FVG AL PENULTIMO POSTO IN ITALIA proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere SANITA’: UN IMPORTANTE STUDIO COLLOCA IL SERVIZIO SANITARIO DEL FVG AL PENULTIMO POSTO IN ITALIA

AMBULANZA AGGIUNTIVA: CHIEDIAMO CHIAREZZA SUI COSTI DELLE CONVENZIONI CON ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

È certamente positiva la notizia dell’attivazione di un’ambulanza aggiuntiva – anche se solo nelle ore diurne – in servizio all’Ospedale di Palmanova, così come previsto dal Piano regionale delle emergenze urgenze. Questo servizio, però, non può essere attivato con personale interno a causa della carenza cronica dell’organico di Pronto Soccorso, che durante lo stesso turno […]

L’articolo AMBULANZA AGGIUNTIVA: CHIEDIAMO CHIAREZZA SUI COSTI DELLE CONVENZIONI CON ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere AMBULANZA AGGIUNTIVA: CHIEDIAMO CHIAREZZA SUI COSTI DELLE CONVENZIONI CON ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

EMERGENZA URGENZA: DA DOMANI 118 DEPOTENZIATO NELL’AREA GORIZIANA-ISONTINA

Domani sarà attuato definitivamente il Piano dell’emergenza urgenza (Peu) nell’area Goriziana-Isontina. Evento annunciato trionfalmente nei giorni scorsi dall’assessore alla Salute Telesca che non ha perso l’occasione per annunciare che “vi sarà a disposizione un’ambulanza in più, collocata a Gradisca d’Isonzo”. Secondo l’assessore della giunta Serracchiani questo dimostrerebbe come “il servizio delle ambulanze dell’Isontino è stato […]

L’articolo EMERGENZA URGENZA: DA DOMANI 118 DEPOTENZIATO NELL’AREA GORIZIANA-ISONTINA proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere EMERGENZA URGENZA: DA DOMANI 118 DEPOTENZIATO NELL’AREA GORIZIANA-ISONTINA

NUMERO UNICO EMERGENZE: NECESSARIA UNA REVISIONE DEI PROTOCOLLI DI INTERVENTO

Sbaglia la giunta Serracchiani a sottovalutare i problemi legati allo smistamento delle informazioni tra i diversi operatori coinvolti nel Numero unico per le emergenze. In alcuni casi recenti i vigili del fuoco non sono stati proprio informati e quindi non sono stati messi nelle condizioni di intervenire. Episodi, facilmente verificabili, che dimostrano quanto il sistema […]

L’articolo NUMERO UNICO EMERGENZE: NECESSARIA UNA REVISIONE DEI PROTOCOLLI DI INTERVENTO proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere NUMERO UNICO EMERGENZE: NECESSARIA UNA REVISIONE DEI PROTOCOLLI DI INTERVENTO

VOUCHER-TAXI: LA GIUNTA SI E’ FINALMENTE ACCORTA CHE I FONDI NON VENIVANO PIÙ EROGATI

La maggioranza finalmente si è destata dal suo torpore. Con un anno e mezzo di ritardo e in risposta alle nostre continue domande su questo argomento, solo oggi la giunta Serracchiani ha confermato, infatti, l’esistenza delle risorse finalizzate a garantire il diritto alla mobilità delle persone disabili che in alcuni comuni si esplicita nei cosiddetti […]

L’articolo VOUCHER-TAXI: LA GIUNTA SI E’ FINALMENTE ACCORTA CHE I FONDI NON VENIVANO PIÙ EROGATI proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere VOUCHER-TAXI: LA GIUNTA SI E’ FINALMENTE ACCORTA CHE I FONDI NON VENIVANO PIÙ EROGATI

RELAZIONE SU CONTRASTO DELLA DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO

Gentili Presidente e Consiglieri, Siamo qui oggi a discutere e spero ad approvare all’unanimità, la presente proposta di legge che intende adeguare la normativa regionale sull’azzardopatia, adottata nel 2014, ai recenti sviluppi conosciuti dagli studi del fenomeno e dalle normative adottate in altre regioni, al fine di rendere il più possibile efficace la prevenzione e […]

L’articolo RELAZIONE SU CONTRASTO DELLA DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere RELAZIONE SU CONTRASTO DELLA DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO

GIOCO D’AZZARDO: APPROVATA LEGGE FORTEMENTE VOLUTA DAL M5S

Esprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione oggi di questo provvedimento da noi richiesto da tre anni e mezzo e che ha accolto la quasi totalità delle nostre proposte. Tra le più significative quella che limita l’accesso ai finanziamenti regionali ai soli esercente che non ospitano le slot machine, il divieto all’installazione di macchinette da gioco entro […]

L’articolo GIOCO D’AZZARDO: APPROVATA LEGGE FORTEMENTE VOLUTA DAL M5S proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere GIOCO D’AZZARDO: APPROVATA LEGGE FORTEMENTE VOLUTA DAL M5S

MALFUNZIONAMENTO CENTRALIZZAZIONE DEL SISTEMA EMERGENZE

Continua a manifestare molte criticità l’attivazione del Numero unico per le emergenze. In particolare si stanno verificando problemi fra lo smistamento delle informazioni tra i diversi operatori coinvolti e l’attivazione dei loro interventi. Nel giro di pochissimi giorni ci è stato segnalato, infatti, che i vigili del fuoco sono intervenuti in un caso di strappo […]

L’articolo MALFUNZIONAMENTO CENTRALIZZAZIONE DEL SISTEMA EMERGENZE proviene da M5S Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere MALFUNZIONAMENTO CENTRALIZZAZIONE DEL SISTEMA EMERGENZE

Fermeremo il decreto Lorenzin

di MoVimento 5 Stelle

Negli ultimi mesi il dibattito sui vaccini è stato strumentalizzato dal PD a fini politici: un atto di irresponsabilità gravissimo, soprattutto se portato avanti da chi governa il Paese. Il MoVimento 5 Stelle, invece, davanti a un tema tanto delicato quanto complesso che riguarda la salute dei cittadini, ha assunto un atteggiamento serio e responsabile, che oggi si concretizza nella presentazione di una nostra proposta di legge.

Il governo ha emanato un decreto, strumento da utilizzarsi solo in caso di necessità e urgenza. Eppure è stato lo stesso presidente Gentiloni, solo poche settimane fa, a smentire l’esistenza di un’emergenza. Se è così, l’uso del decreto è un abuso, e il governo avrebbe dovuto lasciare lavorare il Parlamento.

Se invece esiste davvero un’emergenza, appare chiaro che la responsabilità è di chi da quattro anni governa ed è titolare del Ministero della Salute, ovvero il ministro Beatrice Lorenzin, che avrebbe dovuto evitare di esporre il Paese a questo rischio.

Come abbiamo sempre detto, riteniamo i vaccini fondamentali nella prevenzione delle malattie e il nostro obiettivo è garantire la massima copertura vaccinale nel Paese. Come raggiungere questo obiettivo? Il decreto Lorenzin punta tutto sulla coercizione, esponendosi al rischio, pericolosissimo, di ottenere l’effetto contrario, perché in presenza di genitori preoccupati o dubbiosi sulla vaccinazione, l’obbligo rischia di scoraggiarli ulteriormente. A maggior ragione se la coercizione riguarda ben 12 vaccini!
Per questo la proposta di legge del MoVimento 5 Stelle, presentata in Senato, lascia invariata la legislazione vigente in tema di vaccini, introducendo però la formulazione monodose, e punta sulla raccomandazione come metodo per ottenere la maggiore copertura vaccinale possibile. Raccomandazione significa aumentare l’adesione consapevole della popolazione alle vaccinazioni, attraverso campagne di vaccinazione ed efficaci programmi di comunicazione tra medici e genitori, in modo da sviluppare un senso più alto di partecipazione dell’individuo alla gestione della salute pubblica.
La nostra proposta di legge prevede delle clausole di salvaguardia: in caso di particolari emergenze sanitarie o specifici episodi epidemici che possono compromettere l’immunità di gregge, il Ministro della Salute può ricorrere a un decreto e a misure obbligatorie al fine di tutelare la salute pubblica.

Creiamo, inoltre, un’Anagrafe vaccinale nazionale, indispensabile per monitorare la copertura delle vaccinazioni e raccogliere le segnalazioni di eventuali effetti avversi dei vaccini.

I cittadini devono sapere che allo stato attuale il decreto Lorenzin non è attuabile
, perché mancano risorse umane e finanziarie. Nella nostra proposta prevediamo la creazione di un Fondo per la prevenzione vaccinale, che serve a garantire la gratuità dei vaccini, la promozione delle vaccinazioni raccomandate e la realizzazione dell’Anagrafe vaccinale nazionale.

E’ da irresponsabili pensare di tutelare la sanità pubblica, calando dall’alto un provvedimento che prevede coercizione, multe fino a 7.500 euro e addirittura l’intervento del Tribunale dei minori. La Lorenzin, così facendo, ha dimostrato una volta per tutte la sua totale inadeguatezza a rivestire il ruolo di Ministro della Salute. Fermeremo questo decreto in Parlamento.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Fermeremo il decreto Lorenzin