Rivoluzione GTT: ecco come rilanciamo il trasporto pubblico di Torino

di Chiara Appendino

Abbiamo salvato GTT, e ora inizia il suo rilancio. Abbiamo. Tutti insieme. Noi, la Regione Piemonte, il Ministero, i vertici dell’azienda, gli operatori e tante altre figure che hanno collaborato e che ringrazieremo citandole con… Continua a leggere Rivoluzione GTT: ecco come rilanciamo il trasporto pubblico di Torino

Rivoluzione GTT: ecco come rilanciamo il trasporto pubblico di Torino

di Chiara Appendino

Abbiamo salvato GTT, e ora inizia il suo rilancio. Abbiamo. Tutti insieme. Noi, la Regione Piemonte, il Ministero, i vertici dell’azienda, gli operatori e tante altre figure che hanno collaborato e che ringrazieremo citandole con… Continua a leggere Rivoluzione GTT: ecco come rilanciamo il trasporto pubblico di Torino

Zoom non aprirà a Torino con il MoVimento 5 Stelle

di Gruppo Consiliare M5S Torino

Fin dal primo giorno di consiliatura il tema della privatizzazione del Parco Michelotti e della costruzione di uno zoo è stato uno dei temi di confronto e scontro del nostro gruppo e della nostra amministrazione. Non … Continua a leggere Zoom non aprirà a Torino con il MoVimento 5 Stelle

Acqua pubblica per tutta l’Italia: si inizia da Roma e Torino

di Federica Daga, portavoce MoVimento 5 Stelle Camera, commissione Ambiente

L’Acqua Pubblica è la nostra prima stella e per lei sono anni ormai che ci battiamo. Adesso possiamo finalmente iniziare a gioire insieme perché Torino e Roma hanno, in que… Continua a leggere Acqua pubblica per tutta l’Italia: si inizia da Roma e Torino

Torino, nuovo regolamento nomine: giovani, merito e trasparenza

di Chiara Appendino

Con il nuovo Regolamento Nomine della Città di Torino si introducono per la prima volta in Italia delle specifiche che sono in grado di dare davvero una risposta a chi da troppo tempo aspettava un cambiamento in tema di nomine ne… Continua a leggere Torino, nuovo regolamento nomine: giovani, merito e trasparenza

Verità, coraggio, futuro – la nostra scelta per risanare i conti di Torino

di Chiara Appendino

Abbiamo approvato in Giunta il cosiddetto Piano di Rientro. Ovvero una pianificazione di interventi che coinvolgerà tutto il nostro mandato di cui alcuni dettagli potete trovare nella presentazione qui.

Verità
Dobbiamo ripartire… Continua a leggere Verità, coraggio, futuro – la nostra scelta per risanare i conti di Torino

Ecco l’app per scoprire il cemento selvaggio

cementosiela.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Un miliardo di euro l’anno: tanto costa al nostro Paese la cementificazione in termini di perdita dei servizi ecosistemici del suolo. Vediamo i risultati sotto i nostri occhi, con le nostre città, le nostre coste, le nostre colline che si stanno sgretolando, pioggia dopo pioggia.

L’impermeabilizzazione rappresenta la principale causa di degrado del suolo in Europa, in quanto comporta un rischio accresciuto di inondazioni, contribuisce ai cambiamenti climatici, minaccia la biodiversità, provoca la perdita di terreni agricoli fertili e aree naturali e seminaturali, contribuisce insieme alla diffusione urbana alla progressiva e sistematica distruzione del paesaggio.

Da oggi però esiste un nuovo strumento al servizio delle amministrazioni e dei cittadini. Grazie a un progetto di ISPRA e Città Metropolitana di Torino, è stata creata un’applicazione, utilizzabile da chiunque, che consente di calcolare in termini economici la perdita di servizi ecosistemici legata al consumo di suolo, ovvero le spese che si dovrebbero affrontare per mantenere le funzioni ecosistemiche che un territorio ormai definitivamente cementificato non è più in grado di fornire.

Dobbiamo assolutamente puntare allo stop del consumo di suolo come premessa per un rinascimento dei nostri territori attraverso la tutela dell’ambiente e del paesaggio, l’edilizia di qualità, la riqualificazione e rigenerazione urbana, oltre al riuso delle aree contaminate o dismesse.

Per raggiungere questo obiettivo è indispensabile fornire ai Comuni e alle Città Metropolitane indicazioni chiare e strumenti utili come questa applicazione per rivedere anche le previsioni di nuove edificazioni presenti all’interno dei piani urbanistici e territoriali già approvati.
Non ci sono più alibi. I dati scientifici parlano chiaro, e ci dicono che un sistema di sviluppo rispettoso dell’ambiente non solo è necessario ma è anche conveniente dal punto di vista economico. Solo una classe politica corrotta e legata agli interessi degli speculatori non è in grado di ammettere questa evidenza. Ma il vento sta cambiando…

Ed ecco il video realizzato insieme al dottor Michele Munafò dell’Ispra e che spiega il funzionamento dell’app gratuita

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere Ecco l’app per scoprire il cemento selvaggio

A Torino i cittadini parte attiva nel consiglio comunale

chiappendnoal.jpg

di Chiara Appendino, sindaco M5s Torino

Avevamo detto che avremmo aperto le porte della Sala Rossa ai cittadini e ora possiamo dire che lo abbiamo fatto. Letteralmente. Con una piccola rivoluzione. Ieri mattina insieme al Presidente del Consiglio, Fabio Versaci, all’Assessora all’Innovazione, Paola Pisano e alla Capogruppo del Movimento 5 stelle in Consiglio Comunale, Chiara Giacosa abbiamo presentato la Delibera di Consiglio per la modifica del regolamento che dà il via alle interpellanze dei cittadini.

In buona sostanza, i cittadini potranno porre le loro domande all’Amministrazione direttamente in Consiglio Comunale senza intermediazioni. Chiaramente c’è un regolamento che definisce il perimetro degli interventi ma ritengo che questa sia una vera e propria innovazione in quello che è il rapporto tra le Istituzioni, la Politica e i cittadini.
Presto troverete sul sito della Città di Torino tutti i dettagli per partecipare, nel frattempo ci tengo a ringraziare tutte e tutti coloro che si sono spesi per questa iniziativa.
L’obiettivo è quello di individuare sempre più luoghi di confronto diretto tra cittadini e Città, virtuali e reali.

(Foto di Diario di Torino)

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Continua a leggere A Torino i cittadini parte attiva nel consiglio comunale